Categorie
approfondimento

Xiaomi Mi Scooter 1S – Scheda Tecnica e Curiosità

La nuova serie di monopattini elettrici Xiaomi del 2020 si preannuncia molto interessante. I modelli che andranno a comporre la nuova serie saranno Xiaomi Pro 2, Xiaomi Scooter Lite e Xiaomi Scooter 1S. Oggi parliamo proprio di quest’ultimo.
In questo articolo voglio parlarti di tutte le caratteristiche tecniche e di tutti i dettagli del monopattino elettrico Xiaomi 1S.

Xiaomi Mi scooter 1s specifiche tecniche complete scheda tecnica copertina

Scheda tecnica Xiaomi Mi Scooter 1S

Xiaomi Mi scooter 1s specifiche tecniche complete scheda tecnica

Tabella riassuntiva delle caratteristiche tecniche complete di Xiaomi Mi Scooter 1S:

Dimensioni (aperto)108 x 43 x 114 cm
Dimensioni (piegato)108 x 43 x 49 cm
Peso12.5kg
Potenza motore nominale – di picco250W (500W max)
Autonomia30km
Tempo di ricarica4 ore
RuotePneumatici con camera d’aria
Ammortizzatorino
Freno Anterioree-ABS rigenerativo
Freno Posteriorefreno a disco
Luci LED1.1W
Display
Portata massima100kg
Connettività Bluetooth
Materiale Telaioalluminio
ImpermeabilitàIP54

Xiaomi Mi Scooter 1S è già disponibile per il mercato asiatico, e dal 24 luglio anche per il mercato europeo. Puoi comprarlo su Amazon qui

Leggi anche: Come Chiudere un Monopattino Elettrico

Curiosità

Xiaomi ha già in commercio alcuni prodotti dal codice “1S”. Più precisamente:

Xiaomi Mi Robot 1S

xiaomi nuovo robot aspirapolvere 1s

Xiaomi Mi Robot 1S è il robot aspirapolvere più venduto di Xiaomi. E’ un robot veramente smart: è in grado di mappare la casa per una pulizia migliore, implementa le funzioni di controllo da remoto e tanto altro.

Xiaomi Redmi 1S

Xiaomi Redmi 1s è stato uno dei primi smartphone della serie “Redmi” di Xiaomi. Questa serie ha l’obiettivo di proporre sul mercato smartphone di buona qualità a prezzi conveniente, come il Redmi Note 9S

xiaomi note 9s

Xiaomi Desk Lamp 1S

xiaomi desk lamp 1s

Xiaomi commercializza oltre a smartphone, monopattini e elettrodomestici anche accessori smart per la casa. Xiaomi Desk Lamp 1S non è solo una lampada da tavolo. E’ una lampada smart, con tantissime utili funzioni tra le quali il controllo da remoto o tramite comandi vocali con Alexa e la regolazione della temperatura del colore. E’ proposta davvero ad un ottimo prezzo qui su Amazon!

Termina qui l’articolo della scheda tecnica completa di Xiaomi Scooter 1S. Fonte: Xiaomi Global

Categorie
curiosità

Monopattini Elettrici in Svizzera: Tutto quello che devi sapere

Benvenuto su Elettricosmart.it!
Questo articolo sarà dedicato a tutti gli amici svizzeri appassionati di monopattini elettrici. Ho deciso di scrivere un articolo dedicato a loro in quanto in Svizzera le normative riguardanti i monopattini elettrici sono differenti da quelle italiane, come sono differenti i prezzi di molti modelli di monopattini elettrici. In più, qualche consiglio sui monopattini elettrici legali ed omologati da acquistare in Svizzera.

Monopattini Elettrici in Svizzera: La Normativa

La normativa Svizzera sui monopattini elettrici è simile a quella italiana, ma vi sono alcune piccole differenze che è necessario sapere. Di seguito riepilogo tutte le regole e le normative che ogni monopattino elettrico circolante su suolo pubblico svizzero è tenuto a rispettare, come spiegato nella scheda fornita dal Consiglio Federale Svizzero.

Regole dei monopattini elettrici svizzeri

  • età minima per guidare un monopattino elettrico in luoghi pubblici: 14 anni (obbligatoria patente M). Dai 16 in poi non è obbligatoria.
  • Accessori obbligatori: led anteriore e posteriore, campanello
  • potenza massima del motore: 500W
  • velocità massima: 20km/h
  • Accessori non obbligatori: sellino, cavalletto, specchietti, casco
  • Freni obbligatori: 2, almeno uno per ruota.

Monopattini Elettrici legali e omologati in Svizzera

Tra i monopattini elettrici che più ti consiglio di prendere in considerazione c’è sicuramente il nuovo Ninebot E22E. Questo monopattino è stato presentato a giugno 2020 e sarà parte nella nuova serie Ninebot KickScooter.

ninebot e22e monopattini elettrici in svizzera legale e omologato

Il Ninebot E22E è uno dei monopattini più tecnologicamente avanzati in commercio. E’ dotato di gomme da 9 pollici dual density che assorbono bene le imperfezioni dell’asfalto e non si forano mai.
Il motore da 300W spinge il monopattino senza problemi fino a 20km/h ma può facilmente arrivare a 25km/h con una batteria aggiuntiva

Tra le altre caratteristiche troviamo le luci a LED anteriori da 2.5W, una batteria che consente una autonomia fino a 22km e un campanello incluso nella confezione. Ad oggi il monopattino costa 449 euro, circa 475 franchi.

Vuoi saperne di più sul Ninebot E22E? Qui trovi una mia recensione.


fonte: Portale del Governo Svizzero

Categorie
confronto

Confronto Ninebot E22E contro Xiaomi M365 PRO

Oggi voglio proporti un altro confronto tra uno dei monopattini elettrici più venduti e conosciuti al mondo, Xiaomi M365 Pro, e uno degli ultimi prodotti di casa Ninebot ovvero il monopattino Ninebot KickScooter E22E.
Il loro prezzo è simile, nel momento in cui scrivo (giugno 2020) la differenza tra i due è di soli 40 euro. Certo è che si tratta di due monopattini in realtà fondamentalmente diversi. In questo articolo -confronto voglio spiegarti tutte le differenze tra i due modelli e aiutarti a scegliere quello migliore per te!

confronto ninebot e22e contro versus vs xiaomi m365 pro

Confronto Ninebot E22E vs Xiaomi M365 Pro

Nella tabella che trovi qui sotto ho riassunto le principali caratteristiche a confronto dei due modelli. Subito dopo la tabella ti spiego in maniera approfondita tutte le differenze, insieme ai punti di forza e debolezza dei monopattini elettrici Ninebot E22E e Xiaomi M365 Pro.

LEGGI ANCHE : Confronto Ninebot ES4 contro Ninebot MAX G30

Xiaomi M365 ProNinebot E22E
Motore (Watt)300W300W
Velocità massima25km/h20km/h
Peso14.2kg13.5kg
Ruote8,5″ camera d’aria9″ dual density
Ammortizzatorinono
Autonomia45km22km
connettivitàsì, app Mi Homesì, app Segway
freno anterioree-ABS e-ABS
freno posteriorefreno a discoa pressione
campanellonosì, incluso
luci LEDsì 1.1Wsì 2.5W
impermeabilitàIP54IPX4
prezzo (06/2020)489€449€

Compra su Amazon :

Compra su GearBest :

Compra su Ebay :

Tutte le differenze tra i due monopattini

I Freni

I freni sono senza dubbio una delle più grandi differenze tra questi due monopattini. Entrambi i monopattini montano freni rigenerativi anteriori che secondo me funzionano egregiamente. Il freno posteriore è invece profondamente diverso.
Su Xiaomi m365 Pro troviamo infatti un super efficiente freno a disco, capace di bloccare il monopattino quasi istantaneamente anche alle velocità più alte. Su Ninebot E22E troviamo invece un freno a pressione che difficilmente userai (non molte persone guidano con il tallone sul parafango) e che resta comunque meno efficace di quello a disco.

La Batteria

Riguardo alla batteria dobbiamo parlare dell’autonomia, della posizione e della possibilità di upgrade.

Riguardo all’autonomia, Xiaomi M365 Pro vince a mani basse: 45km di autonomia dichiarata che si riducono a circa 35-40 km di autonomia reale. Un risultato favoloso. Ninebot E22E si ferma a 22km che comunque sono abbastanza per molti utenti.

Per quanto riguarda la posizione della batteria, Xiaomi M365 Pro ha la batteria nella pedana: questo gli dona un baricentro più basso e una guida generalmente più divertente. Ninebot E22E ha la batteria nel tubo portante: questa soluzione sarà forse meno divertente da guidare ma è molto più pratica quando si ha necessità di spostare il monopattino senza usarlo.

Parlando, infine, della possibilità di upgrade, Ninebot E22E supporta l’inserimento di una seconda batteria esterna che gli conferisce una velocità massima maggiore (fino a 27km/h), più accelerazione e 20 km in più di autonomia. Nessuna possibilità di upgrade per m365 Pro.

Gli Pneumatici

Ninebot E22E monta i primi pneumatici dual density: pneumatici con un’ottimo assorbimento ma che non si forano e non richiedono manutenzione.
Xiaomi ha scelto per il suo M365 Pro la classica soluzione degli pneumatici con camera d’aria. Buon comfort di marcia ma attenzione a non forare!

Qui puoi anche leggere una recensione di Ninebot E22E.

Ninebot E22E contro Xiaomi M365 Pro: qual è il migliore?

In definitiva stiamo parlando di due ottimi monopattini, quindi tocca a te decidere quale dei due è migliore per te tue esigenze e necessità. In breve, questo è il mio consiglio:

  • desideri un monopattino con una frenata molto efficiente anche alle alte velocità? Hai necessità di una grande autonomia? Hai voglia di curare il monopattino con manutenzione regolare delle gomme e dei freni? Allora la scelta giusta per te è Xiaomi M365 Pro!
ninebot e22e vs xiaomi m365 pro
  • desideri un monopattino pratico e solido, con tutto ciò di cui hai bisogno? Sei una persona pigra o non hai voglia di fare manutenzione al monopattino? Intendi usare il monopattino anche di sera/notte? Allora la scelta giusta per te è Ninebot E22E!

Il confronto Ninebot E22E vs Xiaomi M365 Pro termina qui, spero che l’articolo ti sia stato d’aiuto.

Categorie
approfondimento

Batteria Aggiuntiva Extra per Ninebot E22E

In questo articolo ti parlo di tutti i vantaggi che porta la batteria aggiuntiva del Ninebot E22E, e vedremo se effettivamente vale la pena acquistarla. Se sei possessore di Segway Ninebot E22E ed usi spesso il monopattino potresti sentire il bisogno di una maggiore autonomia, di una velocità massima più elevata e di una miglior accelerazione. Vediamo se acquistare la batteria aggiuntiva o extra può essere la scelta giusta per te e per il tuo Ninebot E22E.

batteria aggiuntiva extra ninebot e22e

Batteria Extra per Ninebot E22E: ne vale la pena?

In breve, secondo me, la risposta è sì.
Ovviamente questo vale solo se usi spesso il monopattino: se lasci il monopattino in garage dal lunedì al venerdì potresti non aver necessità di acquistare una batteria aggiuntiva, mentre se lo usi spesso potrebbe esserti molto utile. Di seguito ti spiego tutti i vantaggi della batteria extra per Ninebot E22E.

I vantaggi della batteria extra del Ninebot E22E

In breve, possiamo riassumere i vantaggi della batteria aggiuntiva così:

  • una velocità massima più elevata, per il Ninebot E22E arriverai fino a 25km/h (incremento di +5km/h)
  • maggior autonomia, precisamente + 20km. L’autonomia del monopattino arriverà quindi a circa 40 km che è un risultato eccezionale
  • accelerazione più potente. La batteria aggiuntiva funziona un po’ come un piccolo “turbo” e noterai un miglioramento anche nell’accelerazione ovvero nella spinta del monopattino. Questo può tornarti comodo se percorri diverse salite.

In particolare la batteria aggiuntiva si rivela davvero utile nel migliorare la performance in salita, rendendo il monopattino molto meno affaticato su salite con pendenza 10-15%.

Dove comprare la batteria extra del Ninebot E22E

Il modo più rapido e conveniente per acquistare la batteria extra è acquistarla via Amazon, la trovi a questo link qui.
Il suo prezzo varia spesso anche di giorno in giorno in base alla richiesta e alla disponibilità di queste batterie.

Compra su Amazon!

In alternativa:

Nel caso in cui te lo stessi chiedendo, ti confermo che la batteria aggiuntiva di Ninebot ES1 ed ES2 è la stessa di Ninebot E22E.

Nel momento in cui scrivo la batteria extra costa circa 200 euro, probabilmente a causa dell’aumento della richiesta in seguito al boom di acquisto di monopattini elettrici. Mi auguro che presto possa calare e tornare ai prezzi di febbraio/marzo, quando si acquistava sui 160 euro circa, che mi sembra un prezzo più ragionevole.

Come installare la batteria aggiuntiva di Ninebot E22E

Il processo di installazione della batteria è semplicissimo e del tutto simile a quello per installarla su ES2. Per l’upgrade della batteria del tuo Ninebot E22E dovrai:

  • spegnere il monopattino
  • rimuovere le tre viti sul tubo portante
  • rimuovere il coperchio della porta di carica
  • installare il supporto in plastica che troverai nella confezione della batteria
  • fissare la batteria con le 3 viti in dotazione, una sulla parte superiore e due su quella inferiore
  • fatto! hai installato la batteria extra secondaria. Quando collegherai il caricatore verranno in automatico caricate entrambe le batterie. La porta di ricarica sarà ora nella parte superiore della batteria aggiuntiva.

L’articolo sulla batteria aggiuntiva o secondaria per il Ninebot E22E termina qui, spero ti sia stato utile. Per qualsiasi domanda non esitare a scrivermi dai Contatti!

Categorie
recensione

Recensione e prime impressioni di Ninebot E22E

Ho già parlato di Ninebot E22E nell’articolo sulla presentazione del Ninebot E22E e in quello sul confronto di E22E con ES1 ed ES2. In questo articolo voglio fare una prima recensione di questo monopattino, raccontandoti le mie prime impressioni e opinioni. Ho avuto modo di provarlo e non vedo l’ora di raccontarti cosa ne penso di questo Segway Ninebot E22E. Iniziamo subito e vediamo come va il nuovo prodotto di casa Ninebot!

recensione Ninebot E22E foto titolo copertina

Nota bene: A mio parere una recensione completa e approfondita può aver senso solo dopo aver percorso almeno 500 chilometri con il monopattino. Essendo così nuovo, è ovvio che la recensione seguente faccia riferimento alle mie prime impressioni con il monopattino dopo qualche giorno di prova. Si tratta quindi solo di una breve recensione parziale. Spero comunque ti sia utile.


Recensione Ninebot E22E

Struttura

Partendo dalla struttura, diciamo che Ninebot E22E è oggettivamente costruito bene. Il tubo portante risulta ben fissato alla pedana, e il manubrio ben fissato al tubo portante. I comandi di accelerazione e freno sono solidi e hanno un bel feedback.

recensione ninebot e22e struttura e comandi segway


Il peso (di 13.5kg), per via della batteria nel tubo portante, è sbilanciato in avanti come quello di Ninebot ES1 – ES2. Questa cosa può piacere e non piacere: sicuramente è più comodo da chiudere, riaprire e portare su e giù per metro autobus e treno. Personalmente preferisco la guida di monopattini con la batteria nella pedana per il baricentro nettamente più basso.

Motore e Batteria

Per quanto riguarda le prestazioni, ti ricordo che questo Ninebot E22E monta un motore da 300W, pari a quello di Ninebot ES2. L’accelerazione è infatti paragonabile, divertente e sicura allo stesso tempo.

recensione ninebot e22e motore e batteria

La velocità massima è pari a 20km/h, perfettamente in linea con la legge. Più precisamente, nelle tre modalità:

  • ECO: massima velocità 15km/h e accelerazione rilassata
  • Normal: massima velocità 20km/h e accelerazione media
  • Sport: massima velocità 20km/h (25 con la batteria) e accelerazione forte

Questo non è un monopattino elettrico per salite aspre. Peso 78kg e il monopattino non ha avuto problemi su salite leggere con pendenza fino al 13-14%. Su salite più ripide, invece, ha mostrato qualche difficoltà.

Per quanto riguarda l’autonomia, i 22km dichiarati si raggiungono marciando a 15km/h costanti in modalità ECO. E’ un traguardo abbastanza irraggiungibile considerando tutti gli stop&go urbani, ma si arriva bene a percorrere 15 km con una carica completa e un uso medio.

Se sei alla ricerca di un monopattino per fare molte salite ti consiglio questo articolo

Batteria aggiuntiva per Ninebot E22E

La batteria aggiuntiva del Ninebot E22E, secondo Ninebot, porta all’incremento di +5km/h di velocità massima e +20km di autonomia. Puoi trovare la batteria extra per Ninebot E22E al miglior prezzo su Amazon qui

Indeciso? Dai un’occhiata al mio articolo “Batteria aggiuntiva Ninebot E22E: conviene?”

ninebot e22e batteria aggiuntiva

Ruote e Pneumatici

Arriviamo al capitolo ruote e pneumatici. Gli pneumatici di questo Ninebot E22E sono probabilmente la novità principale di questo monopattino.

recensione ninebot e22e, le gomme e le ruote

Gli pneumatici di questo monopattino, chiamati “dual density tyres“, sono speciali pneumatici di Ninebot studiati proprio per E22E. Con questi nuovi pneumatici Ninebot vuole soddisfare le due richieste principali dei suoi utenti: avere pneumatici antiforatura che riescano ad offrire un buon comfort di marcia.

Lo pneumatico è un po’ più grande (9 pollici) di quello che troviamo sul precedente modello ES2 (8 pollici), e questo garantisce sicuramente una miglior stabilità e assorbimento delle imperfezioni più piccole.

Le gomme dual density sono composte da uno strato piuttosto grosso in gomma che rotola direttamente sull’asfalto, riempito poi con schiuma. L’effetto mentre si guida è evidente: si nota un miglior comfort di marcia e una migliore ammortizzazione generale. Mi sono piaciute, ottimo!

Le gomme di Ninebot E22E non hanno bisogno di manutenzione. Riguardo alla durabilità delle gomme non posso ancora esprimermi, ma mi sembrano di buona qualità e penso che dureranno bene nel tempo.

Connettività e App

Non troppe innovazioni sul lato connettività: il monopattino si connette all’App Segway Ninebot, tutte le funzioni lavorano correttamente e si può chiudere il monopattino via bluetooth.

E’ una funziona buona ma che reputo comunque poco sicura: ti consiglio di usarla solo in posti sicuri e cercare sempre di chiudere il tuo monopattino con un lucchetto ad U oppure con il lucchetto ufficiale Ninebot

Peso, Dimensioni e Portabilità

Ti ricordo le seguenti dimensioni e peso di questo Ninebot E22E:

  • peso 13.5kg
  • dimensioni aperto  111 x 42 x 112 cm
  • dimensioni chiuso 114 x 42 x 36 cm

Sono dimensioni medie, ovvero il monopattino riesce ad essere tranquillamente scarrozzato su e giù per i mezzi pubblici o nel baule dall’auto quando non lo si usa. Anche il peso è sopportabile e non eccessivo.

ninebot e22e frontale e accessori

Accessori

Finalmente Ninebot ha deciso di includere il campanello nella confezione. E’ una scelta che approvo molto, in primis perchè ormai è obbligatorio in quasi tutti i Paesi d’Europa (Italia compresa), ma comunque anche per un motivo di sicurezza generale.

Le nuove luci LED da 2.5W sono molto più potenti rispetto a quelle del Ninebot ES2 da 1.5W. Bene anche i catarifrangenti, riescono ad essere visibili senza rovinare l’estetica del monopattino.

Consiglio: per altri accessori leggi il mio articolo sugli accessori tecnologici per monopattino elettrico!

Conclusioni

In conclusione la mia personale opinione è che a 449 euro questo Ninebot E22E vada a piazzarsi assolutamente tra i monopattini elettrici migliori per questa fascia di prezzo.

Lo consiglio a tutti coloro che abbiano necessità di un monopattino pratico, avanzato e solido per girare rapidamente e comodamente in città. Non posso consigliarlo a chi ha necessità di percorrere ripide salite.

Trovi Ninebot E22E disponibile su Amazon⬇️

La recensione di questo nuovo Ninebot E22E termina qui…E tu?

Se sei possessore di Ninebot E22E puoi lasciare la tua opinione nei commenti, aiuterai tanti altri utenti!
Se sei indeciso sull’acquistare o meno il Ninebot E22E puoi usare i commenti per chiedermi qualsiasi dubbio o domanda e proverò a risponderti il prima possibile.

Grazie per la lettura!

Categorie
novità

Tutti i dettagli sui nuovi Ninebot by Segway E22E, E25E, E45E

Da poco Ninebot ha reso disponibile in Italia il nuovo Ninebot E22E, e sappiamo che presto arriveranno anche E25E ed E45E, già disponibili su altri mercati.
In questo articolo voglio spiegarti bene le differenze e i dettagli di tutti i nuovi modelli di Ninebot che andranno a comporre la nuova serie “KickScooter”: Ninebot E22E, E25E ed E45E.

La nuova serie KickScooter: Ninebot E22E ed E25E

Come la serie precedente, composta da Ninebot ES1 e Ninebot ES2, anche la nuova serie KickScooter Ninebot sarà fondamentalmente composta da due modelli: E22E ed E25E.

Possiamo immaginarci, in maniera puramente esemplificativa, Ninebot E22E come l’evoluzione di ES1 ed E25E come l’evoluzione di ES2.

Per quanto riguarda E45E, infatti, sembra che questo modello sia semplicemente la combinazione di un Ninebot E25E con una batteria aggiuntiva. A proposito della batteria aggiuntiva, la batteria per Ninebot ES1 ed ES2, questa qui, sarà compatibile anche per Ninebot E22E!

Novità: ho appena pubblicato una breve recensione, o meglio le mie prime impressioni sul Ninebot E22E. Dacci un’occhiata qui!

Ninebot by Segway E22E

Andiamo in ordine e partiamo da primo, Ninebot E22E, che è già disponibile all’acquisto ad un prezzo assolutamente concorrenziale qui

Ninebot E22E, nella figura qui sopra, non è solo una nuova versione di Ninebot ES1. E’ infatti più potente del precendente ES1, ma soprattutto introduce tanti nuovi aggiornamenti:

  • ruote da 9 pollici, più grandi del modello precedente
  • pneumatici dual density tyres, anti foratura ma con un comfort di marcia migliorato
  • campanello incluso nella confezione
  • Luci LED più potenti del 66% rispetto a quelle di Ninebot ES, e certificate E-Mark

Il monopattino Ninebot E22E si chiama così per l’autonomia promessa: con una sola carica Ninebot dichiara di poter percorrere 22km. La velocità massima raggiungibile è di 20km/h con la modalità Sport.

Ninebot E22E permette anche l’inserimento di una batteria aggiuntiva che porterà ad un incremento dell’accelerazione, della velocità massima (+5km/h) e dell’autonomia (+20km):

batteria aggiuntiva per ninebot e22e

Trovi il nuovo Ninebot E22E su Amazon qui, all’ottimo prezzo lancio di 449 euro con spedizione e reso totalmente gratuiti.

Ancora indeciso sull’acquisto? Dai un’occhiata al mio articolo confronto tra Ninebot ES1 ES2 ed E22E!


Curiosità: Leggi l’articolo sui miei accessori tecnologici preferiti per monopattini elettrico!


Ninebot by Segway E25E

Ninebot by Segway E25E dovrebbe essere disponibile all’acquisto dal 5 Agosto.

ninebot e25e


Il modello E25E dovrebbe essere una versione potenziata di E22E, con una velocità massima maggiore (25km/h) e una autonomia maggiore (25km)

E25E dovrebbe montare una batteria maggiorata insieme ad un motore da 300W, per quanto riguarda il peso si parla di 14.4kg (ovvero circa 2kg in più di ES2).

Tra le altre caratteristiche di Ninebot E25E dovremmo vedere:

  • ruote da 9 pollici dual density
  • certificazione IPX4
  • LED e catarifrangenti certificati E-mark
  • batteria installata nel tubo portante
  • freno anteriore integrato nel motore elettrico con recupero di energia in frenata
  • freno posteriore a pressione

Ninebot by Segway E45E

Come già scritto in precedenza, Ninebot E45E dovrebbe essere dato dalla combinazione tra un Ninebot E25E ed una battera aggiuntiva.

Aggiornamento: ecco un confronto tra Ninebot E25E ed E45E e un Confronto Ninebot E22E contro E25E per chiarirti tutte le differenze tra i due modelli e i vantaggi della batteria!

Ninebot by Segway kickscooter e45e

Il nome dovrebbe quindi riferirsi alla possibilità di raggiungere una autonomia di 45km con una sola carica (25km di Ninebot E25E + 20 della batteria extra). La velocità massima di questo modello sarà pari a 30km/h.

Ora sai tutti i dettagli su Ninebot E22E, E25E, E45E, ovvero i nuovi monopattini della serie Kickscooter. Grazie per la lettura!

Fonti: sito ufficiale Ninebot segway

Categorie
confronto

Confronto Monopattini Segway: ES1 contro ES2 contro E22E

Oggi ho deciso di scrivere un mega confronto in casa Segway: Ninebot ES1 contro Ninebot ES2 contro Ninebot E22E.
Questo confronto mira ad individuare e spiegare tutte le differenze tra i tre modelli Segway per aiutarti a scegliere il migliore per te!
Iniziamo subito questo confronto monopattini Ninebot Segway ES1 vs ES2 vs E22E.

LEGGI ANCHE : Confronto Ninebot MAX G30 e G30LP

Confronto Monopattini Segway: ES1 contro ES2 contro E22E tabella riassuntiva qual è il migliore

Confronto Ninebot ES1 contro ES2 contro E22E: Le principali differenze

In questa tabella riassuntiva vediamo, in breve le principali differenze tra le specifiche tecniche dei modelli Ninebot by Segway ES1, ES2 ,E22E

  Ninebot ES1 Ninebot ES2 Ninebot E22E
Motore 250W 300W 300W
Velocità max 20km/h 25km/h 20km/h
Peso 11.3kg 12.4kg 13.5kg
Ruote 8 pollici 8 pollici 9 pollici DLT
Autonomia 25km 25km 22km
Connettività
Freni e-ABS + Post* e-ABS + Post* e-ABS + Post*
campanello no no incluso
luci LED 1.5W 1.5W 2.5W
impermeabilità IP54 IP54 IPX4
Prezzo 6/2020 299 449 449

*per “e-ABS + Post” si intende freno anteriore integrato nel motore elettrico e rigenerativo, freno posteriore a pressione del piede sul parafango

Compra su Amazon :

Compra su Ebay :

Compra su GearBest :

Ninebot ES1 ES2 E22E: Qual è il migliore?

Non c’è un monopattino migliore in assoluto tra quelli appena citati. Esiste solo un monopattino elettrico che può essere migliore per te, per le tue esigenze, ovvero:

Stai cercando un monopattino elettrico economico ma di buona qualità? Vuoi un monopattino da usare occasionalmente, solo per svago o piccoli spostamenti? Non ti interessa che raggiunga velocità molto alte ma ti interessa invece un peso molto ridotto? Allora il monopattino ideale per te è Ninebot ES1

Vuoi un monopattino in grado di accompagnarti dovunque, adatto anche a percorsi in lieve salita, con una accelerazione molto divertente? Hai la possibilità di acquistare una batteria aggiuntiva per raggiungere una autonomia altissima? Desideri raggiungere la velocità massima di 35km/h? (ti ricordo che è illegale in spazi pubblici) Allora, in questo caso, il monopattino ideale per te è Ninebot ES2

Stai cercando un monopattino nuovissimo, tecnologicamente avanzato come non se ne vedono in giro? Preferisci la tecnologia e il comfort di marcia alla velocità massima? Vuoi un monopattino che sia assolutamente all’avanguardia? In quest’ultimo caso è Ninebot E22E

Se vuoi saperne di più su questo nuovo Ninebot E22E ti consiglio di dare un’occhiata alla recensione o meglio alle prime impressioni che ho pubblicato qui!

L’articolo confronto tra Ninebot ES1 ES2 ed E22E termina qui. Spero tu abbia trovato l’articolo utile. Grazie per la lettura!

Foto e fonte delle specifiche per il confronto: Sito Ufficiale Segway

Categorie
curiosità

Ecco il Monopattino Elettrico Da Viaggio!

I monopattini elettrici sono veicoli assolutamente comodi e pratici per piccoli e rapidi spostamenti. Sarebbero veramente ideali anche da portare in viaggio, no? Purtroppo i classici monopattini elettrici (sto parlando di Xiaomi M365, Ninebot ES2, ecc) sono piuttosto ingombranti da infilare in valigia anche da chiusi.
Per questo motivo ho deciso di andare alla ricerca di un monopattino elettrico estremamente portatile e flessibile anche per i viaggi. Cercavo un monopattino elettrico quasi “tascabile”, e l’ho trovato. Ecco il monopattino elettrico da viaggio!

Monopattino elettrico da viaggio: ideale da portare sempre in valigia

Il Gunai X6, che vedi nella foto qui sotto, è a parer mio il monopattino elettrico da viaggio perfetto. E ora ti spiego perchè.

Premessa: il prezzo originale di questo monopattino è 449 euro. Su internet alcuni venditori lo propongono ad un prezzo assolutamente fuori mercato, presta attenzione.

Ecco il Monopattino Elettrico Da Viaggio per viaggiare da portare in aereo leggero

Gunai X6: Vantaggi

Tra i principali vantaggi del Gunai X6 troviamo:

  • un peso assolutamente ridotto: 10kg. Questo significa che lo scooter è più leggero di circa il 30% rispetto ai monopattini elettrici più venduti
  • meccanismo di chiusura in 2 parti: il monopattino si ripiega 2 volte su sè stesso, al posto del tradizionale meccanismo a chiusura singola degli altri monopattini. In questo modo occupa molto meno spazio.
  • quando è chiuso può essere usato come powerbank (caricabatterie portatile) per ricaricare tablet o smartphone grazie ad una presa USB
  • sospensioni anteriori per migliorare il comfort di marcia
  • dimensioni da chiuso: solo 67x13x30cm

Il monopattino elettrico per viaggiare

Date le dimensioni, è logico che il monopattino non sia facilmente trasportabile in un bagaglio a mano. Può però tranquillamente stare in un bagaglio da stiva. Ad esempio, totalmente chiuso, il monopattino riesce a stare in una classica valigia taglia L (almeno 70cm di lato lungo, o almeno 91 litri di volume)come la mia AmazonBasics:

Gunai X6: il tuo compagno di viaggio compatto e funzionale

Nonostante le piccole dimensioni e il peso ridotto, Gunai è riuscita a mantenere intatta la funzionalità del monopattino elettrico: il motore da 250W riuscirà a spingerti fino a 25km/h su qualsiasi percorso pianeggiante. Il monopattino se la cava bene anche su leggere salite.

La batteria permette di percorrere fino a 20km con una sola carica. I migliori risultati si ottengono con una velocità costante e fissa intorno a 15km/h. La carica completa si raggiunge comunque in 2 ore e mezza.

Grazie a queste caratteristiche il Gunai X6 potrebbe essere proprio il compagno di viaggio che stai cercando, per visitare intere città in maniera smart e divertente, oppure per compiere spostamenti rapidi tra metro, lavoro, hotel, palestra.

monopattino elettrico per viaggiatori

Tra i principali difetti di questo Gunai X6 troviamo le ruote: solo 5,5 pollici, sono veramente piccole e le prime volte trovare l’equilibrio può essere difficile. Fortunatamente basta percorrere pochi chilometri e ci si prende subito la mano.

Ora sai tutto su questo Gunai X6. Potrebbe diventare il tuo compagno di viaggio? Puoi darci un’occhiata su Amazon qui


Curiosità: leggi l’articolo sui miei accessori tecnologici preferiti per monopattino elettrico!


Caratteristiche tecniche di Gunai X6

Ecco la scheda tecnica completa di Gunai X6:

  • motore elettrico: 250W
  • portata massima: 100kg
  • velocità massima: 25 km/h
  • autonomia: massimo 20km
  • ruote: 5,5 pollici antiforatura
  • batteria: al litio 25,2 V 6 Ah 
  • connettività bluetooth: sì
  • ammortizzatori: sì, anteriore

In conclusione, per i motivi di cui ti ho appena parlato, ritengo Gunai X6 il monopattino elettrico da viaggio perfetto!

Categorie
novità

Ninebot E22E: Scheda Tecnica, Caratteristiche e Presentazione

Ninebot ha da poco presentato un nuovo monopattino della gamma Kickscooter: Ninebot E22E. Questo monopattino va a piazzarsi nella fascia media del mercato, e sarà affiancato dai monopattini E25E ed E45E. In questo articolo vediamo la scheda tecnica completa e tutte le caratteristiche di Ninebot E22E.

Ninebot E22E: Scheda Tecnica, Caratteristiche e Presentazione ninebot e22e vs es2

Ninebot E22E: una breve presentazione

Ninebot E22E sembra a tutti gli effetti una evoluzione del famoso Ninebot ES2, che ha spopolato e continua a vendere senza sosta. Per capire subito di che prodotto stiamo parlando, prima di passare alle sostanziali differenze tra ES2 ed E22E, ti propongo il video di presentazione di Ninebot by Segway E22E:

…adorabile, vero?

Ninebot E22E conserva i punti forti di ES2 come un prezzo aggressivo (parliamo di un monopattino di gamma media, offerto nel momento in cui scrivo a 449 euro), un peso ridotto per essere assolutamente pratico negli spostamenti, la connettività Bluetooth e un design minimale ma moderno.

I breve, le migliorie apportate da Ninebot sullE22E riguardano:

  • ruote tutte nuove dette “dual density tyres”
  • catarifrangenti posteriori e laterali rinnovati
  • luci LED anteriori rinnovate per una visibilità migliore
  • freni più efficienti, (ricordo i freni di ES2 spesso criticati perchè inefficienti)
  • campanello incluso

Ma più avanti nell’articolo ti parlerò in maniera più approfondita di tutte queste piccole differenze tra ES2 ed E22E. Procediamo con ordine e vediamo prima tutta la scheda tecnica completa

Scheda tecnica e Specifiche di Ninebot E22E

  • Motore: 300W nominali
  • velocità massima: 25km/h (sbloccabile?)
  • pendenza massima affrontabile: 15%
  • autonomia con una carica: 22km, che raggiungerà i 45km con la batteria extra
  • ruote : 9 pollici hybrid tyres – dual density tyres
  • batteria: 187Wh (5100mAh) litio
  • tempo per una ricarica completa: 3 ore e mezza
  • carico portata massima : 100kg
  • freni: anteriore rigenerativo, posteriore a pressione sul parafango
  • modalità di guida: ecologica, standard, sportiva
  • campanello presente nella scatola
  • catarifrangenti e LED certificati E-MARK
  • certificazione resistenza all’acqua: IPX4
  • dimensioni del monopattino aperto: 111 x 42 x 112 cm
  • dimensioni del monopattino chiuso: 114 x 42 x 36 cm

Le novità di Ninebot E22E

E’ evidente che NinebotE22E abbia introdotto veramente tante novità rispetto alla generazione precedente. Guardiamole più da vicino, una a una.

Curiosità: Ho appena terminato di scrivere un confronto Ninebot ES1 contro ES2 contro E22E

Per quanto riguarda le gomme, forse uno degli aspetti più interessanti, Ninebot E22E monta delle ruote ibride da 9 pollici progettate per offrire il massimo del comfort ma allo stesso tempo zero manutenzione. Ecco le nuove gomme in una foto dal video ufficiale:

Le gomme hanno quindi un nuovo doppio strato a densità differente, che secondo Ninebot aumenta l’assorbimento delle imperfezioni dell’asfalto. Ninebot scrive che queste nuove gomme offrono una guida “paragonabile a quella delle ruote da 40 psi”.


Curiosità: leggi la lista dei miei accessori e gadget tecnologici preferiti per il monopattino elettrico


Un’altra novità è il campanello integrato nel manubrio del monopattino elettrico: finalmente!

Ricordo che il campanello (o clacson) è obbligatorio per legge sui monopattini elettrici. Con questa nuova soluzione di Ninebot non si dovrà più acquistare un campanello da bici e adattarlo al manubrio del monopattino.

I catarifrangenti rinnovati saranno ora più grandi e più visibili sia al posteriore che ai lati. Insieme alle nuove luci a LED certificate E -MARK, la visibilità al buio o in condizioni di scarsa luminosità è assolutamente migliorata.

ninebot e22e

Dai un’occhiata al prezzo di Ninebot E22E su Amazon, data la disponibilità limitata e l’alta richiesta potrebbe essere terminato su Amazon e potresti trovarlo solo qui sul sito ufficiale.

L’articolo su Ninebot E22E : presentazione, novità, caratteristiche e scheda tecnica finisce qui. Grazie per la lettura!

Fonte: sito ufficiale Ninebot

Categorie
varie

Come impostare e configurare una Fototrappola 3G 4G

Ho da poco comprato una fototrappola trail camera 3G o 4G per esigenze di videosorveglianza, e ho notato che il manuale in inglese non è molto chiaro. Non ho trovato alcuna guida in Italiano, e pertanto ho deciso di scriverne una io. In questa guida quindi ti spiegherò come impostare e configurare una fototrappola o trail camera.

Prima di tutto, vediamo cos’è una fototrappola (chiamata anche fototrappola da caccia o trail camera), a cosa serve, e quali sono i le operazioni per le quali può tornarci davvero comoda.

Come impostare e configurare una Fototrappola 3G immagine copertina articolo

Che cos’è una Fototrappola o Trail Camera?

Una fototrappola o trail camera è un dispositivo dotato di un sensore fotografico in grado di scattare foto e / o registrare video, un sensore di rilevamento di movimento e una scheda in grado di memorizzare le foto e i video raccolti. Alcune speciali versioni di fototrappole possono anche trasmettere la foto o il video in tempo reale all’utente.

A cosa serve una trail camera – fototrappola?

Una fototrappola può essere utilizzata in differenti ambiti di applicazione, e può avere diversi scopi, tra i principali:

  • videosorveglianza di ambienti esterni o interni contro ladri o fauna selvatica
  • osservazione della natura e degli animali per la caccia

Come impostare e Configurare una Fototrappola 3G

Per la seguente guida io utilizzerò una SunTek HC801G. (se il link fosse non funzionante puoi trovarla anche qui)Per la verità la maggior parte delle fototrappole sono estremamente simili, quindi questa guida per le istruzioni di configurazione può andar bene anche per tanti altri modelli di fototrappole.

In questa guida ti spiegherò precisamente come configurare la fototrappola in modo da:

  • scattare foto quando si attiva il rilevatore di movimento
  • registrare a scelta un video
  • inviare una notifica sul tuo cellulare quando la fototrappola rileva qualcosa
  • controllare da remoto la tua fototrappola

Occorrente

Materiale occorrente:

  • una fototrappola, io utilizzerò una suntek hc801G , fototrappola 3G che permette la connessione da remoto e l’invio di email oltre alla normale videosorveglianza.
  • pile AA per fototrappola. In alternativa molte fototrappole (come la mia) si ricaricano anche via microusb proprio come uno smartphone quindi possono funzionare anche collegate ad un powerbank
  • SIM (formato nano), solo se necessiti di controllare la tua fototrappola da remoto tramite il telefono
  • MicroSD, assolutamente necessaria, consiglio da 32GB, è la versione più conveniente per spazio/prezzo. Serve anche un adattatore microSD – USB, altrimenti non potrai caricare i parametri nella trail camera
  • un PC con Windows 10

La mia Suntek HC801G dalle dimensioni ridottissime ⬆️

Se hai tutto l’occorrente, partiamo!

Configurazione delle impostazioni principali

Prima di tutto, dobbiamo configurare i cosiddetti parametri della fototrappola 3G o 4G. Questa è la prima parte della guida su come configurare una fototrappola 3G o 4G.

Questo si fa per tutte le fototrappole utilizzando il programma che troverai nel disco (CD o DVD) di installazione che sarà nella confezione della fototrappola.

Inserito il disco, avvia l’applicazione che troverai al suo interno. Nel mio caso l’applicazione MMSCONFIG. Generalmente è l’unica applicazione che troverai nel disco.

Una volta avviata l’app con doppio click, ti troverai davanti ad una schermata simile:

Come impostare e configurare una Fototrappola 3G schermata menu

In questo primo tab, detto Menu, potrai impostare tutte le informazioni generali della tua fototrappola 3G o 4G come ad esempio, per le foto:

  • Resolution: risoluzione della foto. Aumentare la risoluzione migliora la qualità ma occhio, perchè aumenta anche la dimensione del file
  • Interval: intervallo tra una rilevazione e l’altra
  • Multi: per impostare più scatti
  • ISO: consiglio personale, lascia AUTO. Modifica il valore solo se sai cosa stai facendo.
  • ID: identificativo CAM

Per i video, invece:

  • Resolution: risoluzione del video: più alta renderà il video più definito e qualitativamente migliore ma anche molto più pesante
  • Video Length: lunghezza del video da registrare quando il sensore rileva qualcosa
  • Voice: Registra anche audio SI / NO

La colonna “Setup” contiene invece alcune informazioni che ti consiglio di modificare solo se sai cosa stai facendo. Nella maggior parte dei casi non ti serve toccare la colonna “Setup”.

Configurazione delle notifiche via mail

Saltando il tab degli MMS, tecnologia ormai obsoleta e costosa che non usa più nessuno, vediamo come impostare la fototrappola per inviarci automaticamente una mail quando il sensore rileva qualcosa.

Per farlo, sempre nel software che abbiamo aperto, clicca in alto sul tab “SMTP”. Ti si presenterà questa schermata o una simile:

come impostare fototrappola 3g 4g settare e configurare schermata smtp setting per inviare le mail

Vediamo come impostare questa schermata correttamente per far sì che la tua fototrappola, non appena rilevi qualche movimento sospetto, sia in grado di:

  1. scattare una o più foto, o anche un video
  2. salvare le informazioni in memoria
  3. comporre una mail ed inviarla a te in tempo reale allegando la foto o il video

Per abilitare questa funzionalità ricorda che è necessaria una SIM con accesso ad internet ovvero con un contratto che disponga di internet. Per sapere quanto consuma una fototrappola, secondo i miei test inviare una mail con diverse foto allegate richiede circa 300KB(KiloBytes) di internet, corrispondenti a 0,3 MB (MegaBytes). Detto questo, vediamo quindi come configurare l’invio della mail:

Guardando lo screenshot inserito prima troviamo le seguenti impostazioni:

(Smtp Settings)

  • SMTP ON/OFF: impostare ON
  • SMTP Mode: Manual
  • Country: Other
  • Operator: Other

(Gprs Settings)

  • APN: inserisci APN del tuo operatore
  • Account: lasciare vuoto
  • Password: lasciare vuoto

Per rintracciare l’APN del tuo operatore dovrai contattare l’operatore stesso. Per far prima, ti lascio qui gli APN dei principali operatori italiani:

APN TIM: ibox.tim.it
APN WIND: internet.wind
APN VODAFONE: wap.omnitel.it

(Server Settings)

  • Type: Scegli il gestore mail dal quale dovrà partire la mail della fototrappola
  • SSL: seleziona il protocollo di sicurezza del tuo gestore. Gmail, hotmail, outlook, libero, usano SSL.
  • Server: inserisci il server smtp del tuo gestore di email. Sono informazioni pubbliche che puoi trovare online ma se non le trovi o sei insicuro/a lascia un commento qui sotto!
  • Port: inserisci la porta smtp del tuo gestore di mail
  • Email: l’indirizzo della casella di mail dalla quale dovrà partire la mail
  • Password: la password della casella (serve alla fototrappola per accedere alla mail)

(Email Settings)

  • Email1, Email2, Email3

In questi campi “email” che nello screenshot ho evidenziato in verde, dovrai solo mettere le mail dei destinatari, ovvero la mail che deve ricevere le notifiche dalla fototrappola.

Salvataggio delle impostazioni

Arrivato a questa fase, dopo aver correttamente configurato tutto il necessario, clicca “Save” come mostrato nella figura sotto:

Ora salva il file senza modificare nè nome nè tipo sul desktop:

Caricamento dei parametri nella microSD

A questo punto, tutto ciò che dovrai fare è inserire nel tuo PC la microSD che andrà dentro la trail camera. Copia e incolla nella microSD il file “Parameter.dat” che avrai creato in precedenza e salvato sul desktop. Incollalo nella directory principale della microSD, ovvero non inserirlo in alcuna cartella.

Inserimento della microSD e della SIM nella fototrappola

Adesso è arrivato il momento di inserire la microSD e la SIM del tuo operatore dentro la fototrappola. Osserva la prossima foto:

Prima di tutto, cerchiato in giallo, l’interruttore ON-TEST-OFF comune a tutte le fototrappole. Per questa fase accertati che sia su OFF.

Inserisci la SIM , come nell’alloggiamento cerchiato in rosso.

Inserisci la microSD, come nell’alloggiamento cerchiato in verde.

Test della Fototrappola

Siamo arrivati alla fase di test. In questa fase andremo a controllare il corretto funzionamento della fototrappola.

Posiziona l’interruttore ON-TEST-OFF su TEST. Dovrebbe accendersi il display.

  • Prova a scattare una foto premendo il tasto “shot”, verifica che la foto sia scattata in maniera corretta e che non si presenti il memory error
  • Premi “menu” e naviga fino alle impostazioni SMTP. Qui verifica semplicemente che la modalità SMTP sia ON, come abbiamo impostato tramite il pc pochi minuti fa.

Adesso inizia il vero test. Posiziona la fototrappola in modo che stia immobile, ad esempio in piedi su un tavolo. Fai in modo che la fototrappola punti verso un’area aperta senza alcun movimento, come può essere il tuo giardino. A questo punto sposta l’interruttore ON-TEST-OFF su ON.

Da questo punto in poi, la fototrappola starà funzionando. Per esserne sicuro al 100% apri il manuale e all’inizio o alla fine troverai l’SMS da inviare alla fototrappola per farla partire. Nel mio caso il messaggio da inviare al numero della sim dentro la fototrappola è *530*

Ora prova a muoverti nel campo di visione della fototrappola e in pochissimi secondi (dipende dalla zona e dalla ricezione del segnale) dovresti ricevere una mail contenente la foto che la fototrappola ha appena scattato.

Perfetto! Ora sai come configurare e settare una fototrappola 3G o 4G! Qualora avessi dubbi o problemi non esitare a lasciare un commento qui sotto.