Categorie
novità veicoli

Segway: Cos’è, Come funziona, Prezzo, Velocità e Normativa

In questo articolo vediamo cos’è il Segway, un micro-veicolo elettrico che si sta diffondendo rapidamente in Europa. Vediamo anche dove si può guidare e cosa serve per guidarlo in Italia, come stabilito dalla normativa vigente. Infine, vedremo anche qual è il suo prezzo e dove puoi acquistare uno dei migliori modelli di Segway.

Cos’è il Segway

Ad oggi con il termine “Segway” ci si riferisce ad una precisa categoria di micro-veicoli. In realtà, Segway è prima di tutto il nome dell’azienda americana leader del settore della micromobilità e che per prima ha commercializzato questi dispositivi o micro-veicoli. Infatti, “Segway-Inc” è un’azienda produttrice americana di trasportatori personali elettrici a una o più ruote. E’ controllata da Ninebot e ha prodotto uno dei modelli di monopattini elettrici più venduti al mondo: il Ninebot by Segway modello ES2.

Tornando a parlare del veicolo elettrico Segway, ecco una foto:

foto di segway cos'è come funziona

E’ dotato di due ruote mosse da un motore elettrico alimentato da una batteria. I piedi si appoggiano sulla pedana e le mani sul manubrio, che serve sia per avere più stabilità, sia per controllare accelerazione curve e freni del veicolo. Il Segway è un trasportatore auto-bilanciante, cioè possiede un sensore per mantenere l’equilibrio del corpo quando lo si usa.

Caratteristiche principali

Se non hai mai visto o provato un Segway, probabilmente ti stai chiedendo “che velocità può raggiungere?” “Quanta autonomia ha la batteria?” “Quanto costa ricaricare un Segway?” o “Quanta strada può percorrere?”. Di seguito troverai tutte le risposte alle tue domande.

  • Velocità massima: a seconda del modello si va da 16 km/h fino a più di 20. I modelli professionali e non per il mercato consumer possono raggiungere velocità più elevate.
  • Autonomia: Con una singola carica i modelli base percorrono 15-16 chilometri, mentre quelli più costosi arrivano anche a 30
  • Portata: La maggior parte dei Segway possono caricare un adulto con casco e zaino senza problemi. Generalmente la portata si attesta introno ai 100- 120kg.
  • Percorrenza in salita: La stragrande maggioranza di questi trasportatori elettrici può affrontare salite fino a 10 gradi (pendenza 17%). I modelli più avanzati possono percorrere salite più aspre e ripide.
  • Ruote: Gli pneumatici sono diversi in base all’utilizzo. Alcuni modelli montano gomme adatte ad ambienti e a terreni difficoltosi (sterrato, rocce, sassi, sabbia). Altri modelli montano invece gomme adatte ad un uso prevalentemente urbano
  • Costo per caricare la batteria: A seconda della tua tariffazione, caricare completamente ad esempio il Segway MINIPro 320 può costare meno di 20 centesimi di corrente elettrica sulla bolletta.
  • Normativa: Per le nuove leggi e le regole da seguire se intendi circolare con un Segway sul suolo pubblico italiano ti rimando a questo articolo: “Testo, Riassunto e Commento del Decreto Micromobilità”, dove troverai tutti i dettagli sulle normative vigenti.

Prezzo

La domanda finale riguarda chiaramente il prezzo. In Italia puoi acquistare un Segway a partire da meno di 200 euro con qualche buona offerta (ad esempio gli Amazon Warehouse deals). Il prezzo medio di un Segway per adulti e ragazzi è leggermente più alto, circa 400-600 euro. Ora sai anche quanto costa un Segway.

I Modelli Migliori

Non esiste un modello migliore in assoluto. Esistono invece modelli che si adattano meglio alle tue esigenze rispetto ad altri. Ad ogni modo, uno dei modelli con il rapporto qualità prezzo più alto è a parer mio il Segway-Ninebot MINIPro 320. Questo Segway è utilizzabile da adulti di qualsiasi età e massa corporea. Garantisce fino a 30 km/h con una velocità di punta di quasi 20 km/h. Si può collegare via Bluetooth all’apposita app sullo smartphone Android o iOS. E’ ovviamente dotato di LED per essere più visibili e segnalare la frenata. Puoi trovarlo qui oppure cliccando sulla foto in basso:

Un altro modello molto venduto in tutto il mondo è il Segway MiniPlus:

Il Segway MiniPlus non è dotato di sellino per sedersi (si può usare solo in piedi), ma ha una autonomia più estesa del modello precedente ed è dotato di due bellissime luci LED. La velocità massima è 20km/h.

Qui in basso, per concludere, ti lascio invece una tabella comparativa delle specifiche tecniche di tutti i modelli di questa categoria.(Link)

tabella comparativa modelli segway a confronto

Curiosità

Questi trasportatori personali elettrici sono in uso già da tempo anche alle Forze dell’ordine in Italia. Per quanto riguarda il turismo, a Roma è già possibile noleggiarne uno e visitare la città a bordo di questo micro-veicolo.

L’articolo termina qui, grazie per la lettura. Se hai consigli, suggerimenti o vuoi segnalarmi degli errori puoi farlo attraverso la pagina Contatti.

Categorie
curiosità veicoli

Acquascooter Elettrico: Cos’è, Come Funziona, i Migliori da Acquistare

Ecco un approfondimento speciale su un micro-veicolo o micro-motore molto particolare: l’acquascooter elettrico.

Prima di tutto, è necessario fare un po’ di chiarezza su cosa sia l’acquascooter elettrico. Molte persone parlando di acquascooter pensano immediatamente ad una moto d’acqua, ma l’acquascooter non è una moto d’acqua. Gli acquascooter sono miniveicoli, o forse più propriamente dispositivi, utilizzati per muoversi in acqua. Questi scooter subacquei vengono utilizzati soprattutto per svago e in attività come lo snorkeling e altre immersioni, in acque dolci e salate.

Di seguito, ecco la definizione tecnica di acquascooter ( abbreviato AS, o seascooter):

Natante monoposto (o, più raramente, biposto) paragonabile ad una motoretta; è dotato di doghe e timone per compiere evoluzioni sull’acqua.

Fonte: Dizionario Google

Ecco una foto di uno degli acquascooter a batteria più famosi, Yamaha 500Li:

acquascooter elettrico acquascuter sub elettrico

Questi dispositivi sono l’evoluzione degli acquascooter a scoppio, cioè composti da un motore alimentato a benzina o miscela.

Caratteristiche principali

persona con acquascooter seascooter

Motore: Il motore elettrico brushless ha una potenza che varia, nei modelli per adulti, tra 300 e 500 Watt. Più il motore è potente, maggiore sarà l’accelerazione e la velocità massima.

Batteria: La batteria in questi dispositivi ha un’autonomia di circa 2-3 ore. E’ preferibile scegliere un modello con batteria a 24V in quanto più potente e più duratura rispetto a quelle a 12V. Il tempo di ricarica può variare da 3 a 7 ore. La batteria può essere al litio o al piombo, se decidi di acquistare un modello con batteria al piombo ricordati di fare sempre e solo cariche complete, cioè caricare la batteria fino al 100%.

Velocità massima: In genere da 4 a 7 km/h, in situazioni favorevoli (corrente, ecc..) molti modelli arrivano a 10 km/h . Sono circa 3-5 nodi.

Portata: la maggioranza dei modelli può portare fino a 120 kg, più che sufficienti per una persona nella media.

Peso: I modelli con batterie al piombo sono più pesanti e possono arrivare a pesare più di 12 kg. Gli acquascooter con batteria al litio sono invece più leggeri (9-10kg)

Profondità raggiungibile: 20 metri per i modelli più economici e da principianti o amatori, 40 metri per i modelli più avanzati, costosi e professionali.


Acquascooter elettrico o a scoppio

Questa è una domanda che molte persone, decise a comprare un acquascooter, si sono poste su internet. Andiamo perciò ad analizzare i pro e i contro di entrambe le alternative, per scoprire quale sia meglio scegliere e perchè.

Modelli elettrici:

  • Necessitano di poca o nulla manutenzione
  • Richiedono un tempo di ricarica di 3-4 ore
  • non fa rumore e non fa fumo
  • Costo molto basso, quasi trascurabile, per ricaricarlo

Modelli a scoppio:

  • Necessitano di molta più manutenzione: cambio della candela, olio, CRC…
  • Si può fare il pieno di benzina in pochi secondi
  • affidabilità bassa se non correttamente revisionato
  • costo del carburante

Alla luce di questo paragone, puoi comprendere perchè vengono venduti sempre più acquascooter a batteria.

Prezzo

Ma quanto costa un acquascooter elettrico per adulti o ragazzi? La risposta è che il prezzo dipende ovviamente dalla qualità dei materiali, dalla potenza del propulsore e dalla batteria, ma si va da 300 a più di 1600 euro. Quelli per bambini si possono trovare e comprare per circa 200 euro.

Amazon

Su Amazon potrai trovare una grande varietà di acquascooters elettrici, tutti venduti con garanzia, come ad esempio questi:

Si tratta di un modello ottimo per principianti e dilettanti. Per altri AS su Amazon Italia ti consiglio di dare un’occhiata qui.

Leggi altro: Quad Elettrici: Guida all’acquisto, tutto ciò che devi sapere

Categorie
curiosità

Migliori App per Micromobilità e Monopattini Elettrici

Negli ultimi tempi la micromobilità elettrica e i monopattini elettrici vengono spesso nominati ai telegiornali e sui quotidiani. Sempre più italiani decidono di acquistare un monopattino elettrico, un hoverboard, un monowheel o un segway per coprire i propri brevi spostamenti quotidiani. Tra questi, i monopattini elettrici sono i più conosciuti e commercializzati.

Molti monopattini elettrici permettono l’integrazione e la connessione via Bluetooth con lo smartphone. Tra questi, i modelli più venduti in Italia sono lo Xiaomi Mijia M365 e tutti i modelli della serie Ninebot by Segway, come l’ES1 ed ES2. Ecco quindi 2 liste, la prima con una scelta di applicazioni per monopattini elettrici, la seconda con una selezione di app per la micromobilità in generale.

Migliori app per monopattini elettrici

m365 Tools

Non si tratta dell’app ufficiale di Xiaomi, ma di un’app che riesce ugualmente ad interfacciarsi e collegarsi al monopattino elettrico della casa produttrice cinese (M365). E’ molto più completa, semplice e funzionale di quella ufficiale. E’ disponibile gratuitamente.

Per Android: scaricabile gratuitamente a questo link

Segway Ninebot

Applicazione ufficiale della serie di monopattini elettrici Ninebot by segway. App ben sviluppata con un’interfaccia grafica davvero gradevole. Ti permetterà di controllare e gestire al meglio il tuo Ninebot ES1 o ES2, tenere traccia dei chilometri percorsi, selezionare le modalità di guida e tanto altro. Assolutamente un must-have per ogni possessore di Ninebot by Segway.

Per Android: scaricabile gratuitamente a questo link

Lime

migliori app per monopattini elettrici

Lime è uno dei servizi di noleggio di monopattini elettrici più attivi ed utilizzati in Europa. In Italia, anche a causa delle leggi e della burocrazia, fatica a diffondersi. E’ sicuro che presto vedremo Lime in tantissime città italiane. Per questo motivo ti consiglio già di scaricarti l’app per ottenere qualche corsa gratuita in monopattino. L’altra app di noleggio di monopattini elettrici utilizzabile in Italia è Helbiz. Se ti interessa sapere come noleggiare uno di questi micro veicoli, ho scritto un articolo intitolato “Servizi di noleggio monopattini elettrici: Qual è il migliore in Italia e nella tua città”

Per Android: scaricabile gratuitamente a questo link

App universale per monopattini elettrici

Ad oggi, purtoppo, non esiste ancora un’app universale per tutti i modelli di monopattino elettrico. Questo perchè ogni modello di monopattino elettrico è diverso dal punto di vista di connettività, sensori, ecc. Ad ogni modo, se cerchi un’app che possa accompagnarti nell’utilizzo del tuo monopattino in giro per la città, ti consiglio di leggere la lista che segue.

Curiosità: leggi la mia lista degli accessori per monopattini elettrici che preferisco!


Migliori app per la micromobilità urbana

Contachilometri

Se hai un monopattino che non si può collegare direttamente via Bluetooth allo smartphone, potresti trovare quest’app molto utile. Contachilometri serve a tenere traccia dei chilometri percorsi in un certo tragitto, e può anche dirti a che velocità stai andando. Quest’ultima funzione può essere utile per tutti i monopattini che non dispongono di tachimetro oppure se il tachimetro del tuo monopattino non ti piace. La grafica è essenziale.

Per Android: scaricabile gratuitamente a questo link

Google Maps

Indispensabile. Probabilmente sarà già installata sul tuo smartphone, ed è meglio così. Grazie alle nuove funzioni di Maps puoi vedere anche tutte le informazioni sulle fermate e sugli orari dei trasporti pubblici, così da decidere quando partire con il tuo monopattino elettrico per non perdere il treno o la corriera. Ottima anche come navigatore se circoli in zone che non conosci o se hai poco senso dell’orientamento.

Per Android: scaricabile gratuitamente a questo link

Moovit

Moovit è il compagno ideale per tutte le persone che prendono periodicamente autobus, tram, treni, corriere e altri trasporti pubblici. Ti manda le notifiche quando ci sono scioperi o deviazioni dei trasporti a causa di manifestazioni eventi o maltempo e funziona benissimo come navigatore. Davvero chiaro e intuitivo. Non è una alternativa a Google Maps ma può offrire un grande valore aggiunto, ed è gratuito.

Per Android: scaricabile gratuitamente a questo link


La classifica delle migliori app per monopattini elettrici e per la micromobilità elettrica urbana termina qui. Spero ti sia stato utile, se vuoi suggerirmi qualche altra app da inserire nella lista puoi farlo attraverso la pagina Contatti.

Grazie per la lettura!

Categorie
veicoli

Scooter Elettrico Portatile e Pieghevole: i migliori per adulti e ragazzi

Monopattini elettrici, segway e hoverboards continuano ad essere sempre più acquistati in Italia. Questi micro-veicoli sono sicuramente il top per praticità e comodità, ma non soddisfano i bisogni di tutti. C’è infatti una parte di clientela che ha bisogno di un veicolo elettrico con caratteristiche diverse:

  • una maggiore autonomia di chilometri percorribili con una carica
  • Più velocità massima ed accelerazione
  • migliore affidabilità del veicolo
  • capacità di carico aumentata (per borse, zaini, sporte)
  • Dimensione del veicolo ridotta: non grande come un’auto ma nemmeno troppo piccolo

Per soddisfare i bisogni di tutte queste persone sono nati gli scooter elettrici. La categoria più interessante per la micro-mobilità è sicuramente quella dello scooter elettrico portatile e pieghevole. In questo articolo vediamo quali sono i modelli migliori per adulti e ragazzi, come funzionano, caratteristiche e prezzo.

Scooter elettrici portatili e pieghevoli

Sono ancora poche le startup che hanno lanciato sul mercato scooter elettrici pieghevoli e portatili. Le due più famose sono sicuramente la U-jet e la URB-E. Entrambe queste aziende stanno già commercializzando i loro scooter, ma le caratteristiche, il design e il prezzo sono fondamentalmente differenti.

URB-E Scooter elettrico

L’azienda URB-E, con sede e produzione negli Stati Uniti, ha da tempo proposto al mercato i suoi modelli di scooter elettrico pieghevole “urb-e pro series” e “urb-e sport series”. Vediamoli in dettaglio.

urb e pro series immagine caratteristiche
immagine di urb-e pro series

Dotato di un design essenziale e curioso, l’urb-e pro series è il modello di punta della casa produttrice statunitense. Facile e intuitivo da guida, raggiunge i 30 km/h circa e può accompagnarti per più di 32 chilometri con una sola carica, comodamente seduto sul sellino. Si richiude in poche mosse. Le specifiche più importanti sono:

  • manici in fibra di carbonio
  • sospensioni pushroad
  • batteria removibile
  • Accelerazione e pneumatici migliorati (solo nel modello PRO GT)

Il prezzo per questo modello parte da 1899 dollari (1668 euro) a seconda della versione.


Curiosità: lo sai che puoi acquistare uno scooter elettrico su Amazon?


urb-e scooter elettrico pieghevole e portatile
immagine di urb-e sport series

Lo sport series è un prodotto più economico del primo, ma ugualmente di ottima qualità. E’ un prodotto orientato ad un pubblico giovane. La velocità massima si riduce a 23 km/h, l’autonomia a 25 km. Anche questo scooter elettrico è leggero, pieghevole e potrai portarlo con te in aereo. Monta un display LCD con le informazioni essenziali e si può ricarica via USB e USB-C. Il prezzo è di 1099 dollari, al cambio attuale 964 euro

Sito URB-E e fonte delle foto: URB-E


U-Jet Scooter elettrico

scooter elettrici pieghevoli e portatili u jet

Ujet è un vero e proprio scooter elettrico. A partire dal , che design è molto ricercato, curato e futuristico. Le caratteristiche di questo veicolo sono sorprendenti:

  • velocità massima limitata a 45 km/h
  • Peso: 49-55 kg a seconda della batteria
  • Portata: 120kg
  • Autonomia con una carica: batteria piccola fino a 70-75km, batteria grande fino a 100-150km
  • tempi di ricarica: da un’ora e mezza a 6 ore a seconda del caricabatteria
  • Freni a disco
  • Ruote da 14 pollici
  • Coppia massima: 80Nm
  • Luci LED, antifurto, 3 modalità di guida
scooter elettrico pieghevole e portatile u jet

A mio parere, U-jet ha fatto davvero un ottimo lavoro. Si tratta di uno scooter elettrico che può benissimo sostituire completamente sia lo scooter con motore a scoppio, sia qualsiasi e-bike o monopattino elettrico. E’ una alternativa che non emette gas di scarico inquinanti, e potrebbe essere anche molto divertente da guidare. Parlando del prezzo, da configuratore dovrebbe costare 7564€, ma è possibile ottenere fino a 3000 euro di incentivi.

Sito U-jet e fonte delle foto: Ujet


Lo scooter elettrico pieghevole e portatile è sicuramente un veicolo innovativo. Potrebbe essere definito un po’ come un incrocio o una fusione tra un monopattino elettrico e uno scooter tradizionale, ma sarà un veicolo importante per la micro mobilità del futuro. A proposito, hai letto il mio articolo “Testo, Riassunto e Commento sul Decreto Micromobilità”?

Categorie
curiosità novità

Nuovi, innovativi e strani Veicoli Elettrici che cambieranno il futuro

Ultimamente si sente sempre di più parlare di “mobilità elettrica”, “rivoluzione della mobilità” o “mobilità 2.0”. Questi termini fanno riferimento ad un insieme di veicoli a propulsione elettrica, a emissioni zero ed a basso impatto ambientale. Alcuni dei veicoli elettrici “classici” che stanno piano piano spopolando sono le auto elettriche, i monopattini elettrici e le e-bike.

Oltre a questi tipi di veicoli, già conosciuti e in uso nelle città, sono nati tanti altri veicoli elettrici che probabilmente non conosci. Questi veicoli, generalmente presentati da piccole ed innovative start-up, potrebbero cambiare la mobilità del futuro. In questo articolo vediamo quindi quali sono i nuovi veicoli elettrici più nuovi, innovativi, sorprendenti e strani.

Nuovi veicoli elettrici

Rocketskates R5

nuovi veicoli elettrici rocketskates

Questi Rocketskates sono sicuramente uno dei micro veicoli elettrici più interessanti. Il funzionamento è molto semplice: si indossano alle scarpe e si parte. Sono di fatto delle ruote elettriche per scarpe, che ti permetteranno di muoverti molto più veloce e divertendoti. Ottima la velocità di punta (11-12 km/h). Un po’ deludente, a parer mio, l’autonomia: solo 8km con una carica. l’idea di base è comunque ottima, ed esiste pure l’applicazione per smartphone. Puoi già acquistarli perchè sono già in commercio. Prezzo circa 299 dollari.

Link e Foto: Actionglobal.com

Leiftech V2 – Summerboard SBX

summerboard skateboard elettrico 6 ruote

Questo skateboard elettrico è un gioiellino della tecnologia. 6 ruote servono a bilanciare perfettamente il peso e ad avere un controllo ottimo, la batteria è facilmente rimovibile per sostituirla rapidamente quando si scarica. Può comunque percorrere una ventina di chilometri con una singola carica e portarti ad oltre 40 km/h! Il progetto è ancora in sviluppo ma puoi comprarlo o finanziarlo dal link qui sotto. Il prezzo non è alla portata di tutti, ma è un prodotto unico: a partire da 1447 dollari.

Link e Foto: Summerboard

Hovershoes X1

hovershoes x1 nuovi veicoli elettrici

Mini-hoverboard auto-bilancianti. Ecco il nuovo prodotto commercializzato da INmotionUSA e denominato hovershoes. La velocità massima è limitata a 11km/h (comunque sufficienti) e l’autonomia con una sola carica è di più di 11 chilometri. Si ricaricano in un’ora e mezza. Un enorme vantaggio di queste hovershoes è sicuramente la portabilità, visto che sono leggere e possono stare in uno zainetto. Un evidente limite è invece la portata massima: 176 libbre, pari a circa 80 chilogrammi. Puoi comprarle su Amazon!

Link e Foto : Myinmotion

Onewheel Pint e XR

onewheel xr e pint skateboard elettrico monoruota

Una delle alternative al monopattino elettrico o all’hoverboard può essere questo Onewheel Pint. Definito da molti utenti come un “total game changer”, è sicuramente un prodotto che merita attenzione. E’ molto più di uno skateboard: si tratta di una tavola dotata di una grande ruota mossa da un motore elettrico brushless. Divertimento, semplicità e praticità sono i suoi punti di forza. Ha anche la maniglia per essere portata in giro quando non è utilizzata. E’ altamente personalizzabile e orientato specialmente ai giovani. Buona la velocità massima (26 km/h), un po’ meno l’autonomia (10-13 chilometri con una carica). Prezzo accessibile, costa meno di un iPhone di fascia alta: a partire da 950 dollari.

Link e Foto: Onewheel

Superpedestrian Copenaghen Wheel

ruota smart per bici tradizionali copenaghen superpedestrian

Ecco una nuova alternativa alla e-bike o bici elettrica. Questa ruota è compatibile con la maggior parte delle biciclette e può di fatto rendere la bici che ami una bici a pedalata assistita intelligente. Sì, intelligente per davvero. Può infatti collegarsi all’app sullo smartphone e può personalizzarsi per adattarsi al tuo stile di pedalata. Per questo motivo, può rendere la tua vecchia bici molto più che una semplice bici elettrica. Il design è semplice e ispirato alla bellissima città di Copenaghen (consiglio personale: visitatela, merita!). Il prezzo della ruota “smart” è di 1700 dollari, ma la bici intera con la ruota già montata costa 1999 dollari.

Link e Foto: SuperPedestrian

YikeBike

yikebike nuovi veicoli elettrici

Molto più di una bici elettrica. Questa bici è realizzata in alluminio idroformato per la versione base ed in fibra di carbonio per il modello più avanzato e premium. Piegabile, pesante solo 10 kg circa, permette di raggiungere i 23 km/h trasportando un adulto. Per caricare la batteria da 0 a 100% sono sufficienti 90 minuti. Dotata di frenata rigenerativa. E’ indubbiamente un prodotto premium destinato ad un mercato di nicchia. Il prezzo va da 5000 a più di 7000 dollari. L’azienda ha sede in Nuova Zelanda.

Link e Foto: Yike Bike

Fonte: HaveAGo

Categorie
novità

Testo del Decreto Micromobilità approvato, Riassunto e Commento (2019)

Innanzitutto , cliccando su questo link potrai accedere al testo del decreto micromobilità approvato e firmato dal Ministero dei trasporti. Il decreto è completo di allegati. Se desideri scaricare il decreto in formato pdf, ti lascio il link per il download qui:

download decreto micromobilità pdf normativa monopattino elettrico

Commento Decreto Micromobilità

Quello che segue è un mio personalissimo commento al decreto micromobilità.

Prima di tutto credo che solo l’interesse del Governo verso la micro mobilità elettrica sia un’ottima notizia. Finalmente anche in Italia ci si è resi conto del potenziale e dei vantaggi forniti da questi micro-motori elettrici e del bisogno di una normativa. In un periodo in cui in tutta Europa si fa battaglia a diesel, motori a scoppio e gas di scarico inquinanti, questi “dispositivi di micro-mobilità elettrica” possono rappresentare una svolta concreta.

In molti altri Paesi dell’Unione Europea e non, i monopattini elettrici sono già da tempo una realtà consolidata nei centri urbani. L’Italia ha ovviamente criticità e urgenze molto più importanti della micro mobilità elettrica, ma questo decreto rappresenta a mio parere un buon passo avanti.

Riguardo alla decisione di sperimentare l’uso dei micro-veicoli elettrici solo esclusivamente nei Comuni che vogliano aderire, sono un po’ perplesso. Se da un lato questo permetterà una sperimentazione dei monopattini elettrici in maniera molto graduale e ordinata, dall’altro lato molti cittadini saranno sicuramente esclusi perchè le rispettive amministrazioni locali non aderiranno alla sperimentazione.

Per quanto riguarda il limite di velocità imposto (20km/h con l’eccezione di 6 km/h nelle aree pedonali) mi trovo in perfetto accordo. 20 km/h è generalmente la velocità che raggiunge una bici guidata tranquillamente. Allo stesso tempo i 20 chilometri orari sono una velocità molto controllabile e sicura anche in caso di incidente o caduta. D’altronde, il decreto non impone l’uso di casco e altri dispositivi di sicurezza.

Ottimo, a parer mio, l’obbligo di luci per essere più visibili. Necessario anche l’obbligo di un avvisatore acustico come un clacson o un campanello. Non è necessaria la patente per i maggiorenni, ma per i minorenni sì. Questa è una saggia decisione perchè purtroppo molti ragazzi non conoscono minimamente le regole della strada ed i segnali. Per questo motivo ritengo che sia giusto il requisito di patente almeno AM per i minori. Grazie per aver letto il mio commento personale sul testo del decreto micromobilità.

testo decreto micromobilità

Riassunto del decreto e della nuova normativa dei monopattini elettrici

Di seguito un breve riassunto del dm micro-mobilità. A proposito, clicca qui se non sai cosa sia la micro-mobilità.

Anche in Italia inizia la sperimentazione della cosiddetta micromobilità elettrica, ovvero dell’uso di hoverboard, segway, monopattini elettrici e monowheel nei centri urbani. Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Toninelli, ha firmato il decreto ministeriale che attua la norma della legge di Bilancio 2019 e fornisce dettagliatamente caratteristiche dei mezzi e delle zone urbane soggette alla sperimentazione. Il Decreto fornisce anche una sorta di “normativa sperimentale” e una segnaletica sperimentale.

La sessione di test dei dispositivi per la micromobilità elettrica inizierà già durante l’estate 2019 e permetterà la circolazione di questi veicoli in:

  • aree pedonali
  • percorsi pedonali
  • percorsi ciclabili
  • piste ciclabili
  • zone 30
  • strade con limite di velocità uguale o inferiore a 30 km/h

E’ stabilito che monopattini elettrici, hoverboard, segway e monowheel potranno circolare in ambito urbano, previa delibera comunale. Il permesso di sperimentazione dovrà infatti essere richiesto dalle amministrazioni delle singole città al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti entro un anno dall’entrata in vigore del decreto.

Il “periodo di prova” durerà da un minimo di un anno ad un massimo di due. Il limite di velocità stabilito è di 20km/h che diventano 6km/h se si circola in aree pedonali. Altre regole da tenere presente sono l’obbligo di luci e di avvisatore acustico. Il decreto ministeriale predispone anche la segnaletica sperimentale che dovrà essere adottata dai Comuni.

Per le amministrazioni Comunali saranno possibili accordi con compagnie che noleggiano monopattini elettrici. In questo ultimo caso gli stessi Comuni prevedono, nella istituzione o nell’affidamento del servizio di noleggio, l’obbligo di coperture assicurative per l’espletamento del servizio stesso.


Categorie
curiosità guida

Come aumentare la durata della batteria del Monopattino Elettrico

Hai acquistato un monopattino elettrico, dopo qualche mese passato ad utilizzarlo ti sei reso conto che la durata della batteria non ti soddisfa più, e vorresti percorrere più chilometri con una sola carica. In questo articolo ti spiego come fare per aumentare la durata della batteria del tuo Monopattino Elettrico.

Questo articolo è valido anche per monowheel (monoruota elettrica), unicycle, hoverboard, scooter elettrico, quad elettrico e segway.

Per prima cosa è necessario mettere in chiaro che non c’è alcun “trucco magico” per aumentare la durata della batteria. Per questo motivo, ti darò sia alcuni piccoli consigli che faranno aumentare di poco l’autonomia del tuo monopattino, sia suggerimenti più importanti e complicati da mettere in atto, ma che potranno aumentare la durata della batteria fino al 200%.

come aumentare durata batteria monopattino elettrico

Piccoli consigli per aumentare la durata della batteria del tuo monopattino elettrico

  1. Se hai l’applicazione con la quale comandare il monopattino dallo smartphone, imposta la modalità eco. In alternativa imposta un limite massimo di velocità più basso
  2. Spegni le luci led del monopattino quando non ne hai bisogno.
  3. Cerca di ricaricare il tuo monopattino elettrico dopo ogni utilizzo. Ricaricare la batteria ad ogni corsa, anche piccola, ti permetterà di avere la batteria sempre carica al massimo. Questo ti darà l’impressione che il tuo monopattino possa percorrere molti più chilometri.
  4. Unica eccezione: se dopo una corsa hai ancora più del 70-80% circa di carica, non attaccare il caricabatterie: ricaricare spesso sopra questa percentuale può abbreviare la vita della batteria
  5. Se il tuo monopattino ne è dotato, preferisci la frenata rigenerativa che ricaricherà la batteria.

Curiosità: leggi la mia lista degli accessori per monopattino elettrico che preferisco!

Altri suggerimenti per raddoppiare l’autonomia del tuo monopattino elettrico

  1. Installa una seconda batteria. E’ una operazione veramente semplice. Una batteria aggiuntiva per monopattino costa generalmente tra 70 e 200 euro. Forse sarai sorpreso di sapere che installare una batteria aggiuntiva potrà anche aumentare le prestazioni del tuo monopattino. Per questo motivo, se hai bisogno di una guida che ti assista ad aggiungere una batteria extra al tuo micro-motore, ti consiglio di leggere il mio articolo “come rendere più veloce un monopattino elettrico“.
  2. Sostituisci la vecchia batteria con una nuova. Se usi il micro-veicolo molto spesso la batteria potrebbe essersi usurata. Compra una batteria adatta al tuo monopattino e installala al posto di quella vecchia. Ricordati di smaltire correttamente la batteria esaurita. A questo proposito ti consiglio anche di leggere il mio articolo “preziosi consigli su come conservare correttamente una batteria“.

Ricordati sempre che tutte le batterie hanno un ciclo di vita, e non possono durare all’infinito. Una batteria al litio di un monopattino elettrico supporta circa 1200-1300 cicli di carica-scarica completi. Stessa cosa vale, ad esempio, per le batterie dei cellulari. Perciò non preoccuparti se dopo qualche anno di utilizzo la batteria del monopattino dura poco, è una cosa perfettamente normale.

Spero di averti aiutato/a ad aumentare l’autonomia del tuo micro-veicolo.

Fonte: Youtube, Scootersight.com

Categorie
curiosità guida

Quad elettrico: Guida all’acquisto, tutto ciò che devi sapere

Ti è venuta in mente l’idea di comprare un quad elettrico (in inglese ATV) per adulti, ragazzi o bambini. Ora sei curioso e vuoi scoprire tutto ciò che c’è da sapere sull’acquisto, sull’utilizzo e sulla manutenzione di questo divertentissimo veicolo elettrico. Sei nei posto giusto! In questo articolo vediamo tutto ciò che devi sapere prima acquistare un quad elettrico: dai dettagli tecnici per scegliere quello giusto fino a qualche consiglio e regola fondamentale.

quad elettrico

Quad elettrico: spiegazione caratteristiche tecniche

Motore

Il motore elettrico è ciò che farà muovere il tuo quad ovunque. Un motore elettrico non è complicato come un motore a scoppio. L’unica cosa che c’è da conoscere è la potenza, che è espressa in Watt (W). In regola generale, più è alto il numero di Watt, più il quad avrà accelerazione, potenza e una maggior velocità massima.

  • 350 W: ottimo per i bambini.
  • 500 W: dedicato ai ragazzi, capacità di carico in genere di 100 kg massimo
  • 1000 W: perfetto per adulti che non ne fanno un utilizzo inteso o in terreni con salite ripide
  • +2000 W: alte prestazioni per ogni situazione

Pneumatici

Esistono vari tipi di pneumatici disponibili per i quad elettrici o ATVs, classificati in base al tipo di terreno a cui sono destinati. Ad esempio, la scelta migliore per gli ambienti fangosi è lo pneumatico a battistrada angolato. Se il tuo obiettivo sono invece gli ambienti sabbiosi (es: spiagge) , scegli pneumatici a pale.

Freni

Fino a qualche tempo fa la maggior parte dei quad avevano freni a tamburo. Oggi la maggioranza dei quad per adulti e ragazzi montano freni a disco, molto più sicuri e affidabili. Se hai la possibilità di scegliere tra un quad elettrico con freni a tamburo o disco, vai per il secondo.

Sospensioni

Gli ATVs elettrici sono progettati con due principali sistemi di sospensioni posteriori: sistemi di sospensione monobraccio e a braccio oscillante. Il sistema a monobraccio si trova solitamente in ATV per principianti e giovani, generalmente low-cost, perché sono destinati ad un uso occasionale e solo per svago. Invece, la sospensione a braccio oscillante, comunemente nota come IRS (Independent Rear Suspension), si trova nella maggior parte degli ATV professionali, sportivi o ad alte prestazioni che richiedono un solido sistema di sospensioni per mantenerli sempre stabili.

Batteria

La batteria è un po’ il serbatoio del tuo quad. Generalmente vedrai indicato solo il voltaggio (24V, 48V, 60V). Più è alto il voltaggio più la batteria garantirà prestazioni adeguate al motore. Per un quad da bambino o ragazzo 24V sono più che sufficienti, mentre per un adulto è consigliabile almeno 48V. Fai attenzione anche alla durata della batteria, deve garantire almeno un’ora di divertimento, altrimenti potrebbe essere di scarsa qualità. Se compri un quad con batteria al piombo ricorda di caricarlo sempre solo completamente (mai parzialmente).

Luci

Ricordati di controllare se il quad elettrico dispone di luci. Sono importanti sia per la visibilità sia se pensi di farne un’utilizzo in serata o col buio.

Consigli importanti per l’acquisto

In Italia questi veicoli sono ancora poco diffusi. Se non hai la possibilità di recarti presso un negozio fisico di quad elettrici puoi acquistarlo su internet.

Se stai cercando un quad per bambini o ragazzi ti consiglio assolutamente questi 2 modelli, di ottima qualità, assemblati in Italia e spediti dall’Italia da Amazon:

Questo modello Polaris della Peg Perego è in assoluto il miglior quad elettrico per bambini. Solido, divertente e con un ottimo rapporto qualità prezzo. Puoi trovarlo su Amazon qui

Qualora non fosse disponibile, un altro ottimo modello di quad elettrico è il Cobra ATV 800W


E per gli adulti..?

Su Amazon, per ora non ci sono molti modelli di quad elettrico per adulti. Perchè non dai un’occhiata ai migliori monopattini elettrici?

Fonti: whatis180.com,

Leggi altro:

Migliori accessori monopattino elettrico

Categorie
guida novità

10 Regole da seguire per utilizzare il monopattino elettrico (2019)

E’ da poco stato approvato il “decreto micro mobilità” per disciplinare e regolamentare la sperimentazione dell’uso dei micro-veicoli o “acceleratori di andatura” nelle città italiane. Questo decreto rende di fatto legale l’uso dei monopattini elettrici nelle città italiane che decidono di sperimentarli.

In questo articolo vediamo le principali regole da seguire obbligatoriamente in Italia quando si circola sul suolo pubblico con un monopattino elettrico. Oltre alle regole definite dal decreto micro mobilità troverai anche alcune regole di buonsenso e altri consigli. L’articolo è valido, in generale, anche per le regole di hoverboard, monowheel o altri micro-veicoli elettrici.

regole monopattino elettrico
prototipi dei cartelli esposti nel decreto micro mobilità

10 Regole del monopattino elettrico

1) Limite di velocità

Il limite di velocità massimo del tuo monopattino deve essere di 20 km/h. Se il tuo monopattino è in grado di andare più veloce deve essere dotato di regolatore di velocità. Nelle aree pedonali, invece, non dovresti mai superare i 6 km/h. Cerca sempre di tenere una velocità adatta alla situazione.

2) Clacson o campanello

Tutti i micro-veicoli devono essere dotati di segnalatore acustico tipo clacson o campanello. Se il tuo monopattino ne è sprovvisto, puoi comprarlo direttamente su Amazon. In alternativa puoi leggere il mio articolo sui migliori accessori per monopattini elettrici, tra i quali ci sono anche i clacson o campanelli.

3)Luci sul monopattino

E’ buona norma dotare il tuo monopattino di una luce anteriore e una posteriore, se ne è sprovvisto. Per legge, potrai circolare di giorno anche senza luci, ma da mezz’ora prima del tramonto potrai circolare sul monopattino solo se questo è dotato di luci. La maggior parte dei monopattini sono dotati di fabbrica di una luce LED almeno di posizione. E’ legale aggiungere una luce per migliorare la visibilità al buio, purchè non dia fastidio agli altri utenti della strada.

4) Non serve la patente

Per circolare in strada con un monopattino elettrico è necessaria la patente solo nel caso in cui tu sia minorenne. In questo caso basta aver conseguito la patente AM o A1.

5) Non puoi girare dappertutto

Infatti, secondo il nuovo decreto micro mobilità ,potrai circolare solo in alcune zone pubbliche:

  • aree pedonali
  • percorsi pedonali, ciclabili e ciclopedonali
  • piste ciclabili
  • zone 30
  • strade con velocità massima uguale o inferiore a 30 km/h

6) Non è obbligatorio alcun casco o altri tipi di protezione

Sono però consigliate, in quanto cadendo a 20 km/h è possibile riportare ferite. Un casco “da bicicletta” non costa molto, non occupa molto spazio ma sarà un ottimo alleato alla tua sicurezza.

7) Non usare le cuffie o auricolari

indossare un paio di cuffiette o di cuffie sovraurali farà calare drasticamente il tuo livello di attenzione e la tua percezione del pericolo. E’ importante ascoltare i rumori della strada e perciò ti invito a non usare le cuffie quando guidi un monopattino. Consiglio indirizzato soprattutto ai ragazzi più giovani o alle persone inesperte.

8) Non puoi trasportare altri passeggeri.

E’ assolutamente vietato in quanto molto pericoloso ogni forma di trasporto o di traino. Di conseguenza, è vietato:

  • trasportare persone
  • trasportare animali
  • trainare altre persone, che siano essere in monopattino , in bici, ecc..
  • trainare carrelli o altre cose.

Nessuno ti farà delle storie se indossi uno zaino mentre guidi il tuo monopattino.

9) Evita acrobazie e manovre brusche.

Regola del decreto (articolo 6 comma 3), ma anche regola di buonsenso e di civiltà. Per le acrobazie in monopattino troverai sicuramente spazi adatti nella tua città.

10) Assicurazione Sì o No?

L’assicurazione non è obbligatoria per circolare con il monopattino elettrico. Se però vuoi stare più tranquillo/a c’è una soluzione. Infatti, se temi di danneggiare cose o persone durante un incidente con il monopattino elettrico esistono alcune “mini-assicurazioni” che potrebbero fare al caso tuo. Se ti interessa, ho scritto un articolo intitolato “Assicurazione Monopattino Elettrico: Quando Conviene e Quale è la migliore“.


Termina qui l’articolo sulle 10 regole e consigli da seguire quando si guida un monopattino elettrico. Spero ti sia stato utile. Se vuoi approfondire ulteriormente, ti consiglio di leggere il mio articolo specifico per il decreto micro-mobilità ed intitolato “Testo, Commento e Riassunto del Decreto Micro-mobilità”

Leggi altro:

Monopattino elettrico: i migliori a meno di 199 euro

La guida completa per scegliere il tuo monopattino elettrico

Micro mobilità elettrica: cos’è e cosa vuol dire

Categorie
guida

La Guida Completa per Scegliere il tuo Monopattino Elettrico

Questa guida vuole essere la risorsa più completa, definitiva, precisa e onesta per scegliere un monopattino elettrico. Imparerai tutte le caratteristiche più importanti di questi micro-veicoli, per riuscire a comprendere bene le differenze tra i modelli e acquistare quello più adatto a te. In fondo alla guida troverai anche qualche dettaglio che è buona norma tenere a mente sulla manutenzione, e a seguire alcuni dei miei monopattini preferiti e che consiglio.

guida per scegliere monopattino elettrico completa definitiva

Introduzione

Per certi versi, l’acquisto di un monopattino elettrico può sembrare un po’ come acquistare un’auto o un altro grande acquisto. Questa guida è stata creata appositamente per aiutarti nella scelta, che da soli e senza esperienza potrebbe essere davvero difficile. Se sei di fretta ma vuoi comunque portarti a casa un monopattino di ottima qualità puoi dare un’occhiata ai miei articoli:

Se invece vuoi sceglierti da solo il tuo micro-veicolo elettrico, prosegui con la lettura di questa “Guida Completa per Scegliere il tuo Monopattino Elettrico”. Prometto che sarà veramente semplice.

Caratteristiche Monopattino Elettrico

Autonomia Batteria

Questa caratteristica è molto importante in quanto indica quanta strada puoi percorrere con una sola carica. Devi tenere conto delle tue necessità per capire di quanta autonomia hai bisogno. In generale si va dai 10-12 chilometri con una carica fino a più di 60 chilometri. Ovviamente a seconda del modello. L’autonomia è anche influenzata dallo stile di guida. Ultima cosa importante: Ricorda che tutte le batterie tendono a perdere efficienza col tempo.

Consiglio: Esistono anche batterie aggiuntivi o caricabatterie extra. Inoltre, se si dovesse scaricare la batteria, puoi sempre usare il tuo monopattino in maniera tradizionale.

Velocità Massima

La velocità massima non dovrebbe essere importante se pensi di utilizzare il tuo monopattino negli spazi urbani pubblici, in quanto per legge non puoi superare i 20 km/h. Se pensi di utilizzare il tuo monopattino anche in uno spazio privato il discorso cambia. Può essere molto divertente guidare un monopattino già a 30-35 km/h

Consiglio: acquista sempre un set di protezione con casco, gomitiera e ginocchiera per la tua sicurezza.

Potenza del Motore

La potenza del motore di un monopattino elettrico influenza l’accelerazione, la velocità massima e anche la capacità di carico. Si esprime in Watt (W). In regola generale:

  • 120W: monopattino per bambini che giocano a basse velocità e stanno imparando
  • 200W: monopattino per ragazzi che lo utilizzano in maniera occasionale
  • 250W: potenza di un monopattino per adulti che lo usano solo su terreno pianeggiante
  • 500W: monopattino per adulti che caricano bagagli pesanti o che lo utilizzano anche in salita
  • +1000W: divertimento, sport, fuoristrada

Pneumatici

Nella maggior parte dei casi potrai trovare due tipi di ruote in un monopattino elettrico: pneumatici con camera d’aria oppure ruote piene senza aria.

Gli pneumatici con camera d’aria migliorano moltissimo il comfort, assorbendo le imperfezioni dell’asfalto, e la maneggevolezza. Gli svantaggi è che possono in alcuni casi forarsi e devono essere sostituiti o riparati e gonfiati.

Gli pneumatici senza aria (airless o gomme piene) sono molto meno comodi e confortevoli ma non necessitano di alcun tipo di manutenzione. Non possono forarsi.

Freni

I freni sono la tua sicurezza quando viaggi su un monopattino elettrico. Esistono 4 tipi di freni che puoi trovare su un monopattino. Alcuni sono più efficienti ma anche molto più costosi, altri sono più economici ma comunque ottimi se usati quando si circola a bassa velocità. Categorie di Freni:

  1. elettrici rigenerativi: Freni estremamente deboli, hanno però il vantaggio di ricaricare la batteria. E’ sconsigliato usarli da soli.
  2. pedale: il meccanismo è molto semplice, si attivano spingendo col piede sul parafango posteriore che quindi generando attrito lo rallenterà. Sono poco efficienti, ma estremamente economici. Sconsigliati per le velocità superiori a 15 km/h.
  3. a tamburo: buon potere frenante in tutte le condizioni dell’asfalto. Sono montati sui modelli di fascia media e non necessitano di manutenzione
  4. a disco: ottimo potere frenante, si trovano solo nei monopattini elettrici più costosi. Possono necessitare di un po’ di manutenzione dopo molto utilizzo ma sono il tipo della sicurezza. Efficienti anche alle alte velocità.

Illuminazione

Il monopattino, come le biciclette, può avere una luce anteriore bianca e una luce posteriore rossa. In Italia, per legge, è obbligatorio che il monopattino monti queste luci se si vuole circolare in strada. Se si guida dopo il tramonto, è necessario avere sia una luce anteriore che una posteriore. Se sul tuo monopattino è installata solo una piccola luce valuta di aggiungerne una extra, magari acquistandola su Amazon.

Display e Connettività

Come il cruscotto di un’auto, anche molti monopattini hanno un display( a parte i modelli più economici). Questo display può mostrarti la carica rimasta e la velocità , ma anche altre velocità. I modelli più avanzati dispongono di bluetooth e possono perfino collegarsi allo smartphone. Sta a te decidere se vuoi questa funzionalità nel tuo micro-veicolo.

Sospensioni

Se devi percorrere lunghi tragitti su asfalto dissestato, ti consiglio di scegliere un monopattino con buone sospensioni sia anteriori che posteriori. Senza sospensioni sentirai davvero molti urti ad ogni piccola imperfezione del terreno. Fortunatamente la maggioranza dei micro-veicoli di fascia media montano sospensioni.

Tabella comparativa

Ti lascio il link di una tabella comparativa di tutti i monopattini elettrici. Questa tabella viene aggiornata spesso e puoi usarla per filtrare i monopattini secondo le tue esigenze (prezzo, freni, autonomia…)

Consigli sulla manutenzione

Ecco infine alcuni preziosi consigli sulla manutenzione del tuo monopattino elettrico.

Cerca di acquistare un monopattino di un marchio affermato e conosciuto anche in Italia. Questo renderà molto più facile trovare pezzi di ricambio qualora si rompesse qualcosa. Ricordati che siamo ancora all’inizio della diffusione dei monopattini elettrici e di conseguenza non esistono negozi di riparazione specializzati. Fortunatamente su Youtube ci sono molti video tutorial che ti insegnano come riparare un monopattino, e può rivelarsi facile. Se vuoi acquistare un monopattino riducendo al minimo le possibilità che si rompa e sia da riparare scegline uno con ruote piene, freni a pedale o tamburo e telaio in alluminio di buona qualità.

Secondo me, il posto migliore dove acquistare un monopattino elettrico in Italia è Amazon. Alcuni dei modelli che consiglio più di tutti sono Ninebot ES2 e Urbetter Kugoo:

La guida per scegliere il tuo monopattino elettrico termina qui. Spero ti sia stata utile. Grazie per la lettura!